Recensione: “La casa degli spiriti” di Isabel Allende

Buongiorno miei cari lettori! Domenica scorsa ho terminato la lettura de “La casa degli spiriti” di Isabel Allende. Si tratta di una saga familiare davvero avvincente e piena di avvenimenti. Gli avvenimenti di cui vi parlo non dipendono solo dalla famiglia in sé e dalle loro azioni, ma anche dal periodo storico che si trovano a vivere. Un periodo, dove, ci sono continue lotte politiche che vedranno vincitore  l’apparato militare mediante l’instaurazione di una vera e propria dittatura militare. La famiglia Trueba, vivrà in prima persona questa dittatura in quanto alcuni componenti eseguono attività che li porta a vivere in stretto contatto con questa realtà. Non mi dilungo oltre, altrimenti  al posto di una recensione scriverei un riassunto infinito!

IMG_20181129_115723.jpg

COSA NE PENSO?

La storia non annoia mai. Trattandosi di una saga familiare, l’autrice ha ben pensato di descrivere bene ogni personaggio introdotto nella storia, soprattutto se è un componente della famiglia. Questa descrizione è talmente accurata che sembra quasi di conoscerli dal vivo. La descrizione degli ambienti, pure, favorisce la comprensione dei luoghi in cui si svolgerà la storia, dando un’idea ben precisa nella mente del lettore. Proprio per questa descrizione dei personaggi così concisa, devo dire che sono rimasta sopresa circa un cambiamento di uno di loro alla fine della storia (non vi dirò di chi sto parlando sempre nel rispetto di chi ancora non ha letto questo libro), in quanto non so se è un cambiamento dettato da una volontà vera e propria del personaggio oppure se è un cambiamento dettato dalla vecchiaia e dalla stanchezza, dalla coscienza di non essere più quello di un tempo.

Questo libro mi è piaciuto tantissimo. Non avevo mai letto una saga familiare prima d’ora e ad essere sincera non avevo grandi aspettative, ma mi sono ricreduta sin dalla prima pagina e lo rileggerei davvero volentieri. Come ho già accennato è pieno di colpi di scena, sentimenti, passioni e una realtà storica (il golpe) importante. E’ una storia travagliata di società e famiglie che si incrociano e vanno talvolta di pari passo, talvolta prendono strade diverse.  Non manca l’elemento paranormale degli spiriti, spiriti buoni che talvolta si rilevano utili, a volte di conforto.

CHE VOTO GLI DO? Il mio voto è 10. Quindi ve lo straconsiglio!

CHI è ISABEL ALLENDE: 

allende

Isabel Allende è nata a Lima nel 1942 ed è vissuta in Cile fino al 1973 lavorando come giornalista. Dopo il golpe in Pinochet si è stabilita in Venezuela e successivamente negli Stati Uniti. Col suo primo romanzo “La casa degli spiriti” del 1983 si è subito affermata come una delle voci più importanti della narrativa contemporanea in lingua spagnola. Ha pubblicato tantissimi altri romanzi come: Il piano infinito (1992), Eva Luna (1988), D’amore e d’ombra (1985), e Paula (1995).

P.S. su questo libro avrei voluto dire molto di più ma sarei caduta negli spoiler, ho quindi cercato di dirvi in linea di massima le info che a mio avviso sono fondamentali. Spero di avervi fatto venire voglia di leggerlo perchè merita davvero!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...